Unpisi

ORDINE – ALBO TdP

Indietro
PROCEDURA PER L'ISCRIZIONE ALL'ORDINE - ALBO DEI TECNICI DELLA PREVENZIONE

Dal 1 Luglio 2018 sarà possibile iscriversi all'albo profesionale.
Da tale data prende avvio il processo d'iscrizione dei Tecnici della Prevenzione agli Albi Professionali presso gli Ordini TSRM-PSTRP presenti sul territorio nazionale.Ciascun Tecnico della Prevenzione, a prescindere dal regime lavorativo, pubblico, privato o libero professionale, per poter esercitare la Professione è tenuto ad iscriversi all'albo professionale di riferimento per residenza o domicilio professionale.  

Al fine di facilitare i colleghi nel processo delle iscrizioni si schematizzano le principali fasi della procedura che sarà completamente  dematerializzata. Tutto il processo prevede l'autocertificazione per la certificazione di titoli e documenti (saranno previste secondo quanto prescritto dalla normativa verifiche a campione);   

Registrazione al portale. Per iscriversi, SOLO DOPO il 1 Luglio , si potrà procedere attraverso il portale www.tsrm.org , cliccare sul pulsante “Procedura d’iscrizione dei professionisti agli albi istituiti con D.M. 13 Marzo 2018” ed effettuare la registrazione inserendo i dati anagrafici: nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, residenza, domicilio professionale, indirizzo di posta elettronica, ev pec, recapiti telefonici.
Il richiedente, oltre alla residenza, dovrà dichiarare il domicilio professionale o quello prevalente, nel caso ne avesse più di uno. La proposta d’iscrizione sarà inviata all’Ordine di riferimento coincidente con la sede lavorativa. Se il professionista ancora non esercita, la proposta d’iscrizione sarà inviata all’Ordine competente del territorio di residenza. 
Successivamente si deve selezionare la tendina della Professione"tecnico della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro" e quindi l’albo a cui intende iscriversi. 

Requisiti
. Dopo il passaggio precedente deve essere indicato il titolo che ha permesso l'esercizio professionale selezionando lo stesso da un menù a tendina elenco di titoli abilitanti all’esercizio della professione (diploma universitario, laurea triennale, titoli equipollenti ex D.M. 27 luglio 2000, titoli equivalenti e titoli esteri riconosciuti abilitanti). Tra questi si dovrà indicare esclusivamente il titolo abilitante che ha permesso l'esercizio professionale (qualora il titolo della Laurea sia stato conseguito a seguito di percorso di riconversione creditizia indicare come titolo abilitante "titolo equipollente"). E’ consigliabile allegare la scansione del titolo, o di altro documento utile, che permetterà di semplificare le procedure di verifica.   

Come previsto dai punti b) e c) dell’art. 2 del DM del 13 marzo 2018, il professionista dovrà poi dichiarare di avere il pieno godimento dei diritti civili e di non avere nessun carico pendente risultante dal certificato generale del casellario giudiziale, selezionando l’apposita voce nella piattaforma. In caso non fosse possibile affermare quanto sopra, cioè in caso di carichi pendenti, l’Ordine contatterà il professionista per una valutazione riservata, al fine di comprendere se il carico pendente possa precludere o meno l’iscrizione all’albo.

Invio della richiesta di iscrizioneTerminato l’inserimento dei dati richiesti il professionista dovrà stampare l’autocertificazione elaborata dalla piattaforma, sottoscriverla,  scansionarla e quindi caricarla sul portale, insieme al proprio documento d’identità (fronte/retro). Se in possesso della firma digitale, non sarà necessario stampare il modulo ma si potrà firmare digitalmente.
Oltre a questo andrà caricata sul portale la quietanza di pagamento dei diritti di segreteria (€ 35). Per gli iscritti 2018 alle associazioni Maggiormente Rappresentative (AMR) tale quota non verrà chiesta perchè le AMR provvederanno ad assolvere per i propri iscritti all’obbligo dei diritti di segreteria. Quindi, nel nostro caso, UNPISI assolverà per i propri associati 2018 all’obbligo dei 35 € dei diritti di segreteria.

Valutazione della domanda. In attesa della costituzione delle Commissioni d'Albo, ai sensi dell’art. 5, comma 2 del D.M. 13 marzo 2018, le AMR assolveranno a tale funzione con propri Rappresentanti (RAMR), appositamente nominati per ciascuna regione, che supporteranno, fino al termine della fase transitoria settembre 2019, i Presidenti degli Ordini TSRM-PSTRP 

Completamento della domanda di iscrizione. Entro 60 giorni dall’inserimento della domanda, i professionisti riceveranno a mezzo mail comunicazione riportante l’accogliemento o meno della richiesta presentato. In caso di positivo accoglimento l’interessato dovrà quindi:

  • pagare la tassa di concessione governativa € 168,00 dovuta solamente una tantum all’atto della prima iscrizione;
  • pagare la tassa annuale d’iscrizione allo specifico Ordine territoriale.
  • stampare dal portale la domanda d’iscrizione, completa dei dati verificati dai RAMR, su cui apporre una marca da bollo da € 16,00;
  • preparare una fototessera per il tesserino di riconoscimento.
  • Dovrà quindi caricare sulla piattaforma:
    • la domanda di iscrizione all’Albo datata e firmata e completa della marca da bollo;
    • la foto per il tesserino di riconoscimento;
    • le ricevute di pagamento delle tasse di concessione governativa e della tassa di iscrizione annua.

Iscrizione: Dal momento in cui verrà perfezionata la domanda di iscrizione la stessa è trasmessa al Consiglio direttivo dell'Ordine che avrà 90 giorni per esprimersi in merito (DPR 221/50, art. 8); in tale momento potranno essere effettuate le verifiche a campione su quanto dichiarato dal Professionista (anche incrociando i dati con Enti di riferimento, Università, ecc.). Terminato il processo il Professionista riceverà comunicazione d'iscrizione all'Ordine TSRM nonche all'Albo dei Tecnici della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro.

Ci sono alcuni aspetti che sono ancora sottoposti ad analisi dei quali daremo informazione, come prassi, quando saranno definitivamente chiariti. Pertanto tenete d’occhio questa pagina.