Unpisi

Area di lavoro

Indietro
PROTEZIONE AMBIENTALE
ATTI qualifica di UPG

Sentenza Cassazione qualifica UPG TdP ARPA
Importante sentenza della corte di Cassazione su istanza del Procuratore della Repubblica del tribunale di Firenze che ribadisce, se ancora ve ne fosse bisogno, la peculiarità non discutibile del profilo professionale del Tecnico della Prevenzione, che opera presso le Agenzie di Protezione Ambientale con funzioni di vigilanza e controllo, del possesso della qualifica di Polizia Giudiziaria


PERCHÉ È IMPORTANTE CHE IL PERSONALE DELLE ARPA CHE SVOLGE LE ISPEZIONI AMBIENTALI ABBIA LA QUALIFICA DI POLIZIA GIUDIZIARIA
Redazionale UNPISI sulla tematica in oggetto e sulle motivazioni che costituiscono la base di "indipendenti" ed efficaci attività di Controllo e Protezione Ambientale

articolo fatto proprio da Legambiente nella comunicazione in merito con la Direzione Nazionale ARPA

Importante sentenza relativa ai Tecnici della Prevenzione ARPA e qualifica di UPG.

Arriva dal Tribunale del Riesame e fa riferimento ad un intervento svolto da una coppia di colleghi Arpat che avevano proceduto a sequestro di iniziativa. Il sequestro non fu convalidato dal GIP al quale era stato sottoposto dal PM.  Il PM ha fatto ricorso ed il tribunale del riesame con un'ottima e completa dissertazione rafforza la nostra posizione e ribadisce con sentenza, se ancora ve ne fosse bisogno, il fatto che il TdP operante in Arpa con compiti ispettivi E'  UPG.


 

qualifica UPG: Consiglio dei Ministri su Legge Regione Toscana
IL NOSTRO IMPEGNO E LA POSIZIONE SOSTENUTA DA UNPISI SULLA MATERIA TROVA ALTRE APPROPRIATE LEGITTIMAZIONI  
“Via libera del Governo alla legge regionale Toscana n.12/2013, con la quale sono state definite le modalità di riconoscimento di tale ruolo per il personale di controllo dell’Agenzia.  Il Consiglio dei Ministri, nella sua riunione del 24 maggio, ha deciso di non esprimere rilievi nei confronti della legge regionale Toscana n.12/2013 che ha aggiunto all’art.35 “Disposizioni sul personale addetto alle attività di ispezione e vigilanza” della legge 30/2009 che disciplina il funzionamento dell’Agenzia, il seguente comma: “1 bis. Nell’organizzazione dei compiti di cui al comma 1, il direttore generale, con atto di natura ricognitiva, individua il personale che, nell’ambito delle attività di ispezione e vigilanza di cui all’articolo 7 , dalle quali consegue l’accertamento di illeciti ambientali, svolge funzioni di ufficiale di polizia giudiziaria ai sensi della normativa statale vigente.”

Con questo provvedimento legislativo la Regione Toscana aveva inteso chiarire taluni pareri strumentalizzati, da alcune strutture regionali, che avevano messo in discussione la possibilità per l’Agenzia di riconoscere il ruolo di ufficiali di polizia giudiziaria al proprio personale che svolge attività di controllo ambientale sul territorio. La decisione del Governo ha quindi sancito questa possibilità, dando quindi un importante contributo al rafforzamento del ruolo dell’Agenzia nell’assicurare il rispetto delle normative ambientali


10/04/2013 - Toscana: Approvata Legge Regione - Qualifica UPG riconosciuta ai Tecnici della Prevenzione ARPAT

LEGGE REGIONALE 2 aprile 2013, n. 12 Attività di controllo ambientale svolte dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana (ARPAT). Modifiche alla l.r. 30/2009.  
Dopo i "confronti" sorti nella regione a seguito del parere del Consiglio di Stato, in merito alla attribuzione o meno ai Tecnici della Prevenzione ARPAT della qualifica di UPG, l'impegno profuso dei colleghi e dall'Associazione e l'unità d'intenti in merito si è concretizzato con la promulgazione della suddetta LR in cui i punti salienti sono riconducibili al preambolo dove è espressamente citato il D.M. 58/97 (ovvero il riconoscimento della nostra qualifica), nei considerata è presente il CCNL sanità e nell'articolato di legge è stato sostituito polizia giudiziaria con Ufficiale di Polizia Giudiziaria, sgombrando il campo dalla paventata ipotesi di attribuzione della qualifica di agente di P.G.

29/03/2013 TOSCANA: Approvata Legge su Arpat che conferma agli ispettori il ruolo di UPG
Passati due emendamenti proposti da Sel e richiesti dalle Rsu Arpat. Romanelli (Sel): "Passo importante per garantire la terzietà del ruolo degli ispettori, rendendoli autonomi da ogni possibile controllo politico"
Comunicato stampa politico e comunicato stampa del CRT(vai a pagina regionale Toscana sezione notizie e normative)



7/03/2013 - TOSCANA: Parere della Procura Generale di Firenze
Risposta della Procura Generale della Repubblica di Firenze al quesito formulato sull'attribuzione della qualifica di Polizia Giudiziaria ai Tecnici della Prevenzione ARPA, comprendente una valutazione di merito sul parere formulato da parte del Consiglio di Stato.


01/03/2013 Qualifica UPG Tecnici della Prevenzione ARPA - parere del Dott. Deidda

Conferma le nostre posizioni l'autorevole parere dell'ex Procuratore Generale Dott. Beniamino Deidda pubbblicato su "la Repubblica" del 28/2 . Oltre a quanto espresso dal Dott. Deidda aggiungiamo il ruolo della qualifica di UPG previsto dal nostro Decreto 58/97, e nel contempo ribadiamo le perplessità espresse, in precedente articolo pubblicato dal medesimo quotidiano, su quelle che possono essere, secondo opinione comune, le "reali" motivazioni per la richiesta di parere al Consiglio di Stato. Auspichiamo che quanto si sta muovendo in proposito possa essere motivo di nuove riflessioni per alcune Agenzie Regionali di Protezione Ambientale in relazione al ruolo delle attività connesse al controllo ambientale, senza considerare quanto tale appropriata valutazione potrebbe peraltro evitare singoli ricorsi, come avvenuto in altre sedi, o preannunciate segnalazioni dei fatti ad altre autorità.
- Medesima attenzione all'argomento è stata messa in luce da parte del Presidente della Regione Toscana E. Rossi pubblicata in altro articolo sul quotidiano la Repubblica del 2/3/13

7/02/2013 - TOSCANA interventi UNPISI su qualifica UPG tecnici della Prevenzione ARPAT
- Comunicazione all'Assessore all'Almbiente ed Energia dott.ssa Annarita Barmerini
- Segnalazione al Procuratore Generale della Repubblica Dott. Giuseppe Quattrocchi



02/02/2013 Presa di posizione UNPISI
Contro il parere del Consiglio di Stato in merito alla non attribuzione della qualifica di UPG ai Tecnici della Prevenzione che eseguono i controlli ambientali nelle ARPA. UNPISI, riservandosi ulteriori azioni, non quale rivendicazione ma tutela delle attività connesse alla vigilanza ed alla Protezione dell'Ambiente, UNPISI si rivolge con proprie osservazioni alle Autorità Istituzionali competenti affinchè si attivino avverso tale parere, che seppur non vincolante, costituisce, mediante la limitazione ed il "controllo" diretto delle attività ispettive, un reale pericolo verso il depotenziamente dei controlli ambientali.



28/01/2013 Tecnici della Prevenzione Qualifica UPG - Parere Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato nell’adunanza del 23/05/2012, n° affare 02812/2011,ha espresso parere, sollecitato da Arpa Lombardia, in merito all'attribuzione della qualifica di UPG ai Tecnici della Prevenzione che operano presso le Agenzie Arpa. Il suddetto parere sostiene che ai Tecnici della Prevenzione non compete la suddetta qualifica in quanto la stessa è propria del personale sanitario ed inoltre le Agenzie non sono Enti a natura sanitaria. Contestiamo con forza detto parere, suffragati da pareri di avvocature regionali e sentenze in materia, espresso a nostro avviso in carenza di un'approfondita analisi del contesto normativo connesso alle professioni sanitarie ed al legame connesso tra protezione ambientale e Salute del cittadino; in proposito eserciteremo le dovute azioni verso le istituzioni competenti

7/7/2011 - BASILICATA: Sentenza Tribunale Indennità di PG ai Tecnici ARPAB
Indennità di Polizia Giudiziaria: un diritto sacrosanto per i Tecnici della Prevenzione.
Tribunale di Potenza si esprime su ricorso per mancato riconoscimento della qualifica UPG e relativa corresponsione  a dipendente ARPAB. Si ritiene che la sentenza del Giudice del Lavoro di Potenza sia dirimente rispetto alla problematica dell'attribuzione della qualifica di UPG. Infatti, il Giudice di Potenza chiarisce inequivocabilmente che, così come sancito dall'art. 117 della nostra Carta Costituzionale, le Regioni non sono dotate di poteri legislativi e regolamentari in materia penale. Pertanto, vi è riserva di legge assoluta ed esclusiva da parte dello Stato in materia di attribuazione della qualifica di UPG che è disciplinata dal combinato disposto degli articoli 55- 3° comma - e 57 del c.p.p. e dal D.M. n. 58/97. La lettura di pagina 2 della sentenza in questione è illuminante della tesi statuita dal Giudice del Lavoro di Potenza.


20/06/2011 - TOSCANA: Parere Avvocatura Regionale
Parere espresso dall'Ufficio avvocatura delle Regione Toscana sull'attribuzione della qualifica UPG al personale ARPAT