Unpisi

Comunicato

UNPISI chiede incontro al Ministro Brunetta31/03/2021   UNPISI chiede incontro al Ministro Brunetta

Accogliendo con favore il “Patto per l'innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale” firmato il 9.3.21 dal Governo e dalle maggiori sigle sindacali, UNPISI ha chiesto un incontro per far conoscere e comprendere l'importanza del nostro ruolo riguardo “la necessità della valorizzazione di specifiche professionalità non dirigenziali dotate di competenze e conoscenze specialistiche, nonché in grado di assumere specifiche responsabilità organizzative e professionali”.
Nella nota si richiama quanto espresso dall'On. Brunetta nelle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Lavoro di Camera e Senato, in cui ha ribadito la necessità di “introdurre profili tecnici (ingegneri, architetti, geologi, chimici, statistici, ecc.) ma anche di competenze gestionali oggi non sufficientemente diffuse (project management, pianificazione, progettazione e controllo, performance e risk management, gestione di risorse umane e finanziarie, policy design, comunicazione digitale, gestione e rendicontazione dei progetti finanziati a valere sui fondi Ue, ecc.), tutte necessarie per mettere a terra i progetti del Piano e garantirne una celere ed efficace attuazione.
Sottolineando che la nostra professione si avvicina di più all'approccio “One Health”, ovvero un orientamento d'azione globale finalizzato a tutelare la salute comune di esseri umani, animali e ambiente, UNPISI riteniene opportuno un confronto diretto con il Ministro e collaboratori per  evidenziare il valore aggiunto che il TPALL potrà apportare sia nell'esecuzione operativa delle numerose opere pubbliche che interesseranno il sud, sia nella recente implementazione delle attività istituzionali legate al nuovo Ministero della Transizione Ecologica, che ha tra i suoi vari compiti la prevenzione, la vigilanza ed il controllo del territorio e la bonifica dei siti contaminati.
(...)

F.to Il Responsabile Comunicazione                                                    F.to Il Presidente
           M. Martinelli                                                                                G. Rossi