Unpisi

Comunicato

Concorsi pubblici nelle Aziende Sanitarie: lo stato dell’arte.05/01/2021   Concorsi pubblici nelle Aziende Sanitarie: lo stato dell’arte.

Il 2020 è stato a dir poco un anno “originale” che vorremmo tutti dimenticare, ma per converso ha favorito lo sblocco delle assunzioni, ed abbiamo accolto con favore che numerose amministrazioni regionali hanno promosso concorsi pubblici finalizzati a fronteggiare l’emergenza in atto.

Dal sud al nord, anche se con difficoltà logistiche ed organizzative dettate dai DPCM, sono state sospese le prove teorico-pratiche nel pubblico impiego, con una eccezione per il SSN, che ha continuato a indire concorsi pubblici per il personale Medico e Professionisti Sanitari, la cui evoluzione è da monitorare costantemente per non perdere importanti occasioni occupazionali.

Nel 2020 sono stati pubblicati 10 concorsi pubblici per TPALL

Navigando nelle maggiori piattaforme italiane dedicate all’impiego pubblico e concorsi online, abbiamo rilevato almeno 10 concorsi indetti dalle ASL, ATS e AULSS delle Provincie di Brescia, Padova, Alessandria, Ancona, Pavia, Bari, Cremona, Varese, Milano e Udine, a cui vanno aggiunti il concorso al Ministero della Salute e quello indetto dalla Protezione Civile - PCM, che ha permesso di selezionare tanti giovani TPALL inoccupati o liberi professionisti per le esigenze di contact tracing nei Dipartimenti di Prevenzione territoriali.

È quindi un errore pensare che questa pandemia sia stata di ostacolo alla pubblicazione di nuovi concorsi in Gazzetta, che invece continuano a uscire con regolarità, almeno nel settore salute. E non sono cambiate neanche le regole di partecipazione ai bandi, poiché il termine standard per l'invio della domanda è di 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta.

Occhio alle nuove opportunità di lavoro

Riconoscendo con favore la dinamicità organizzativa delle amministrazioni sanitarie nell’ultimo triennio, è opportuno continuare a “vigilare” ed essere aggiornati sulle ultime pubblicazioni di avvivi e concorsi pubblici, poiché una distrazione può provocare la perdita di nuove opportunità di lavoro, come quella ancora attiva (scadrà il 21 gennaio 2021) offerta dalla Azienda Regionale di Coordinamento per la Salute di UDINE, che ha pubblicato un Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di CPS TPALL (Gazzetta Ufficiale Concorsi n. 99 del 22-12-2020)

Tre ultime buone notizie

1.     UNPISI terrà un Webinar gratuito riservato agli associati concorsisti

UNPISI Associazione Professionale dei Tecnici della Prevenzione dal 1964 al fianco della categoria, ha organizzato per il prossimo 15 gennaio 2021 dalle 1530 alle 1730, un Webinar dedicato agli associati dal titolo: “Strumenti e consigli per superare i concorsi nelle Aziende Sanitarie” che si terrà sulla piattaforma Cisco webex, a cura del Dr. Alfredo Gabriele Di Placido, laureato presso l’Università degli Studi del Molise, di ruolo nel SSN dal 2018 con esperienze nel settore della medicina del lavoro e della sicurezza alimentare.

Il programma del webinar prevede approfondimenti in merito alle modalità di selezione, consigli utili per affrontare un concorso, tipologie e modalità di espletamento di una prova, consigli utili per superare le prove selettive, tipologie di domande (igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro, igiene e sicurezza degli alimenti, igiene e sanità pubblica, igiene ambientale).

Maggiori info su come registrarsi/iscriversi http://www.unpisi.it/iscrizione o visita il sito http://www.unpisi.it/corsiconvegni?set_state=corsiconvegni

 

2.     Le Aziende Sanitarie possono usare le graduatorie di merito vigenti

Per fronteggiare le esigenze urgenti e reclutare il personale sanitario necessario, il DPCM consentel’utilizzo delle graduatorie di merito vigenti e già approvate dagli altri enti pubblici, così da superare questo vicolo cieco. Una ulteriore opportunità per gli idonei non vincitori, per cui si potrebbero aprire le porte di una insperata assunzione.

3.     Prossime assunzioni previste nella Legge di bilancio 2021

Tra le diverse novità apportate dalla Legge di bilancio, ve ne sono alcune che riguardano le nuove assunzioni. Nel testo licenziato dal Governo vi sono molte disposizioni che riguardano sia concorsi mirati in specifiche PA, sia assunzioni a tempo indeterminato da smistare.

Inoltre, per attuare il programma di coesione territoriale del Mezzogiorno, si è stabilito che Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia possono assumere personale non dirigenziale in possesso delle correlate professionalità con contratto di lavoro a tempo determinato, nel limite massimo di 2.800 unità.