Unpisi

News del Marzo 2012

L'indice archivio notizie è realizzato in progress, classificando le notizie per gruppi omogenei in relazione all'oggetto trattato e quindi all'ordine cronologico della pubblicazione sul sito



Visualizzare l'elenco di news soltanto per la categoria:
DL 5/2012 - Semplificazioni: il clamore vince sulla Prevenzione?08/03/2012   DL 5/2012 - Semplificazioni: il clamore vince sulla Prevenzione?

Solo parziale il risultato raggiunto dopo l'approvazione avvenuta in seno alle Commissioni riunite Affari costituzionali (I Commissione) e Attività produttive (X Commissione); come da noi anticipato con la news del 5 marzo si è giunti alla quasi esclusiva approvazione dell'emendamento al comma 6 dell'art. 14, TUTTAVIA tale approvazione si è "pericolosamente" limitata, a differenza di quanto previsto, ad aggiungere alle esclusioni previste dalla "soppressione o di riduzione dei controlli"  l'ambito  "salute e sicurezza suluoghi di lavoro" . La preoccupante miopia di governo e delle forze politiche a cui sarebbe demandato il ruolo di tutela almeno dei diritti costituzionalmente riconosciuti (art 32 "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo einteresse della collettività..") ha fatto perdere di vista quanto la prevenzione ambientale, la sicurezza alimentare, la sanità pubblica, le strutture sanitarie, ecc. , rappresentino altri contesti con dati statistici di Salute MOLTO rilevanti anche se con clamore mediatico minore. Non vogliamo credere che il solo inserimento nel testo della Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro sia riconducibile alla... successiva difficile giustificazione politica e sociale dell'esclusione di tale fondamentale settore dalle attività di vigilanza, e non vogliamo neanche credere che evitare i controlli ambientali ed in altri contesti sia l'oggetto d'interessi diversi da quello pubblico, per questo parliamo di miopia e come Associazione non ci soffermiamo a festeggiare parziali, seppur importanti, risultati positivi ma proiettandoci in tutti quei contesti in cui operiamo manteniamo alto il nostro momento d'impegno e pressione politica, anche con nuove sollecitazioni, ai Ministeri competenti (Ambiente e Salute).
Confermiamo l'importanza che il sistema delle certificazioni può assumere in un contesto organico di revisione di sistema, ma non crediamo assolutamente che tale revisione possa avvenire a colpi di scure. Per questo non ci soffermiamo a festeggiare parziali risultati positivi Non ci

(mdg)

Il provvedimento andrà al voto in Aula alla Camera questa settimana, presumibilmente con voto di fiducia, successivamente andrà al Senato, forse già da settimana prossima, proveremo ad attivare in questi tempi ristretti nuove sinergie d'intervento e confidiamo anche nelle individuali sollecitazioni che ciascuno di noi come professionisti potrà inviare alle istituzioni competenti .
si riporta dalla Camera il testo con emendamenti approvati
e....interventi in commissione