Unpisi

News del Marzo 2012

L'indice archivio notizie è realizzato in progress, classificando le notizie per gruppi omogenei in relazione all'oggetto trattato e quindi all'ordine cronologico della pubblicazione sul sito



Visualizzare l'elenco di news soltanto per la categoria:
NOVITA' su DDL 5/2012 - Decreto Semplificazioni26/03/2012   NOVITA' su DDL 5/2012 - Decreto Semplificazioni

Continuano le sollecitazioni verso il Governo per una revisione preapprovazione del DDL 5/2012 in merito ai disposti prescritti dall'art 14 c.4 lett.f e c.6 che prevedono la soppressione riduzione dei controlli sulle imprese in possesso di certificazione di sistema...Non ci siamo sentiti soddisfatti all'indomani del parziale successo dato dall'accoglimento dell'esclusione dall'oggetto del Decreto dei soli controlli in materia di sicurezza sul Lavoro; sono quindi proseguiti i nostri interventi, come quelli di altri organismi, di sensibilizzazione che si sono rivolti verso i Ministeri, (Salute, Ambiente, Lavoro, Agricoltura), Presidente della Commissione Sanità On Tomassini, Parlamentari,  nonchè alla sollecitazione di altri soggetti interessati ovvero società ed associazioni di consumatori, (es. SItI lettera e c. stampa) e dei colleghi  inviatando anche ad attivarsi individualmente a manifestare il proprio disappunto (plauso in proposito ai colleghi ARPA Toscana che hanno trasmesso decine di mail, recepite positivamente dal Ministero vedi anche risposta al ns referente R. Carlesi).
Attualmente il Decreto è al Senato in attesa di prossima calendarizzazione con Atto n° 3194
ben 34 sono gli emendamenti all'art 14 che vanno dal 14.1 (Sen Pardi soppressione dell'art) al 14.7 (Sen Tomassini e Sen Saltamartini) che chiedono la soppressione al comma 4 della lett. f (che a ns avviso è la migliore soluzione) sulla stessa linea il 14.8 (sen Pardi), seguono il 14.9 e 14.10 (sen Tofani ed altri)  nonchè il 14.12, 14.13, 14.14 14.15 ed il 14.16 (Sen Tofani) che al comma oltre alla sicurezza nei luoghi di lavoro già prevista con l'approvazione alla Camera aggiunge "...e nei luoghi di vita, di tutela dell'ambiente, del paesaggio e del patrimonio artistico e culturale, di igiene ambientale, di igiene degli alimenti e di tutela della filiera alimentare".
Continua il nostro impegno sia come cittadini sia come professionisti della Prevenzione sulla salvaguardia del diritto costituzionale di Salute, auspicando che gli interessi della Collettività prevalgano su altri interessi...       Confidiamo nella democratica discussione in aula in luogo del voto di fiducia che rischierebbe di vanificare l'impegno di tutti.